PARIGI

50.00
  • PARIGI

PARIGI
Matteo Baracco, 2021. Pastello e marker su carta, tecniche digitali.

Stampa su carta Vellum Fedrigoni, 250 grammi, b32 x a45 cm.
Tiratura limitata di n° 10 pezzi, firmati e numerati a mano.

Copie rimaste disponibili: 7

Io Parigi non la conosco. Ho guardato Moulin Rouge!, Midnight in Paris ed anche
The Dreamers, ma io Parigi non la conosco affatto, non ci sono mai stato.
Conosco i francesi, la Tour Eiffel, le baguette, le brioches e la testata di Zidane a Materazzi. Mi hanno detto che Macron ha preso uno schiaffo e che Carla Bruni è nata a Torino. Io a Parigi non ci sono mai stato, ma me l’hanno raccontata i Torinesi.
Mi hanno detto che Parigi d’inverno è fredda, che la neve cade grande come palle
da tennis e che, quando fuori nevica e tu esci dal metrò, corri veloce a casa e passi
il tempo a stringere lei stretta al petto guardando il cielo grigio fuori dalla finestra sputare gomitoli di neve che fermano il mondo.

“Non lo sento, il tempo che ci passa addosso, ti stringo e fuori è tutto neve e Francia” tratto da “Neve e Francia” ― Nebbiolo (2019).

Testo a cura di Matteo Bresaola, fondatore di Dischirotti e marketing specialist presso Sugar Music.